Valbona a PLMA Amsterdam

22-05-18
Lozzo Atestino

Lozzo Atestino, 23 maggio 2018. Valbona sarà presente a PLMA, la più grande fiera dedicata al marchio del distributore che si terrà i prossimi 29 e 30 maggio ad Amsterdam. Fra Italia ed estero, le private label rappresentano per l’azienda veneta specializzata nell’arte conserviera ben l’85% della produzione, un valore che si traduce in oltre 500 articoli a marchio privato prodotti ed oltre 50 brand. 

“Le pl hanno sempre rappresentato un mercato molto importante per l’azienda” afferma Marco Pilenga direttore commerciale Valbona. “Erano gli anni Settanta quando Valbona cominciò a produrre sottaceti e sottoli per la grande distribuzione italiana ed estera. Oggi possiamo affermare con orgoglio che l’azienda viene scelta come partner da numerose insegne della gdo per l’ampia scelta della sua produzione, per il servizio puntuale ed efficiente, per gli elevati standard qualitativi e l’innovazione con cui si propone in questo comparto».

Il settore del marchio del distributore, del resto, è unico nel suo genere e si muove secondo dinamiche proprie, con esigenze ed obiettivi particolari. Prosegue Pilenga: “Essere fornitori di private label richiede qualità, flessibilità, un servizio impeccabile e innovazione. Questo vale per l’Italia e ancora di più per l’estero, dove la produzione deve necessariamente seguire le richieste di ogni singolo Paese, spesso molto diverse dalle nostre”.

Ad oggi l’azienda sviluppa circa il 30% delle vendite totali nei mercati internazionali e le private label giocano un ruolo fondamentale. I consumatori esteri continuano ad apprezzare la tradizione culinaria italiana e più in generale mediterranea: fra le tante referenze, i Pesti e gli Antipasti risultano essere le più ricercate proprio perché richiamano un gusto tipicamente italiano.

A PLMA Valbona presenterà i suoi ultimi lanci, nello specifico la linea “I Colori della Natura”: “Aglio Bianco del Polesine DOP grigliato sottolio”, “Zucchine alla Scapece sottolio”, “Cucunci sottolio” e “Peperone Papaccella in agrodolce”. “La natura ci offre uno spettacolo cromatico unico e portare in tavola i suoi colori contribuisce a sviluppare energie positive”, spiega Pilenga. “Per questo motivo abbiamo deciso di selezionare le verdure in base al loro colore: il risultato è una linea di referenze nuove e innovative, dove alla base c’è sempre l’impegno dell’azienda nello scegliere e valorizzare materie prime e ingredienti di qualità, ricercati e tipici”. Con un forte richiamo all’italianità, questa linea contempla i colori verde, bianco e rosso, dando vita a referenze innovative e originali sia per le verdure selezionate che per la lavorazione che le caratterizza.

Nei due giorni di manifestazione non mancherà l’occasione di scoprire molti fiori all’occhiello della produzione Valbona, a cominciare dalle referenze che valorizzano il territorio italiano: la “Cipolla Bianca di Margherita IGP”, il “Cappero di Pantelleria IGP”, il “Radicchio Rosso grigliato”, le “Olive Taggiasche” e ancora il “Finocchio grigliato”, la “Zucca grigliata”, la “Caponata”, i “Friggitelli grigliati”.

Unici nella loro offerta si presentano invece gli “Accenti”, la linea di sottaceti creata da Valbona utilizzando aceti ricercati e raffinati in abbinamento agli ortaggi più tradizionali.

Verranno presentate anche le referenze biologiche e vegane che all’estero, come in Italia, continuano a riscuotere successo: l’azienda veneta, infatti, già da qualche anno ha immesso sul mercato una linea di sottoli e pesti bio e una linea di creme spalmabili e pesti vegani.  

Infine, ben quattro referenze dell’azienda saranno esposte in una vetrina molto prestigiosa all’interno dell’evento fieristico: la “Crema Vegana Peperoni e Carote”, la “Zucca Grigliata”, la “Bruschetta con Carciofi di Sardegna Dop” e i “Flan di Zucca” troveranno posto nel Supermarket delle Idee, uno spazio in cui l’ente fiera sceglie e presenta una serie limitata di prodotti che si sono distinti per innovazione ed intuizione.

La produzione di Valbona per le pl si inserisce in un momento di popolarità per il comparto: il marchio del distributore si sta rafforzando in molti paesi d’Europa, “un segnale –conclude Marco Pilenga- che questa crescita non è legata ai cicli dell’economia, ma riflette una fiducia crescente che gli acquirenti pongono nei marchi del distributore”.

VALBONA Hall 1 / F5259