Ravioli ricotta e limonaria su crema di peperoni vegan

Difficoltà: 
media
Tempo: 
1 h
Per: 
4
Ingredienti: 

Per la pasta all’uovo:

 

Farina 00 250 g

Semola Di Grano Duro 50 g

Uova 3

Sale Fino 3 pizzichi

Olio Extra Vergine Di Oliva 3 cucchiai

Curcuma 1 cucchiaino

 

Per i ripieno:

Ricotta Vaccina 100 g

Parmigiano Reggiano 50 g

Limonaria 3 foglie

Sale Fino 1 pizzico

 

Per la crema vegan:

Latte Di Soia O Vaccino 100 ml

Crema Vegan Di Peperoni E Carote Valbona 2 vasetti

Per il condimento:

Parmigiano Reggiano 100 g

Olio Extra Vergine Di Oliva 3 cucchiai

Preparazione: 

Iniziare preparando la pasta fresca all’uovo.

Sulla spianatoia disporre le due farine a fontana; al centro aggiungere le uova leggermente sbattute con una forchetta, il sale, l’olio e la curcuma.

Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Stendere l’impasto in sfoglie sottilissime.

Preparare il ripieno: in una ciotola versare la ricotta e schiacciarla con una forchetta; unire la limonaria*, il parmigiano reggiano e regolare di sale. Mescolare bene, fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Passare alla preparazione dei ravioli.

Versare il ripieno di ricotta e limonaria in una sac a poche e creare delle palline di ripieno, separate l’una dall’altra, su una sfoglia. Appoggiare sopra un’altra sfoglia di pasta e premere delicatamente per fare uscire l’aria. Ricavare i ravioli con l’aiuto di un coppa pasta.

Premere i bordi del raviolo schiacciandoli con i rebbi della forchetta, per evitare che si aprano in cottura.

Preparare la crema vegan di peperoni e carote semplicemente stemperandola insieme al latte, a fiamma bassissima.

Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata per circa 6 minuti (a seconda dei gusti); condirli con olio extra vergine di oliva. Servire i ravioli sulla crema vegan e spolverizzare con il parmigiano.

 

*La cedrina, nota come limonaria, erba Luigia o verbena odorosa, è un arbusto perenne nativo del Sud America, che si trova anche in Nord America ed Europa. La pianta cresce fino a un’altezza di 2 metri e dà un forte profumo di limone che si intensifica quando le foglie sono strofinate o schiacciate. Le foglie aggiungono un lieve sapore di limone a tantissime preparazioni culinarie.