Le vie degli orti sono infinite – #4 Navigli

27 Apr 2016
Valbona - Le vie degli orti sono infinite – #4 Navigli

Il quarto mese del mio tour milanese mi porta in un luogo green davvero particolare.

Se non conoscete il progetto,  vi rimando all’articolo iniziale per capire di cosa si tratta: http://blog.giallozafferano.it/vivincucina/le-vie-degli-orti-sono-infini...

Vi parlo di “Orto Erbe e Cucina” siamo anche questo mese sulla M2 verde e siamo fra le stazioni di
 S. Agostino e Porta Genova.

In piena zona Navigli, a due passi dalla nuova Darsena, in via Gaudenzio Ferrari 3 troviamo questa “bottega di piante aromatiche con piccola cucina”, come potete leggere sul loro blog.

Mi accoglie Ingrid Tacconelli, la responsabile del locale, che dopo avermi offerto un caffè con accanto un tartufino aromatizzato al rosmarino (una delizia!), mi racconta di come è nata la bottega.

L’idea arriva da due amici, palermitani d’origine, amanti del green, che decidono di aprire questa bottega con cucina, che coniuga l’amore per le erbe aromatiche con quello per il buon cibo.
L’idea è in futuro di poterne fare un format e Milano è la vetrina ottimale…

Qui potete, sia acquistare le piantine di numerose erbe, che degustarle nei piatti proposti.

Le piante sono rigorosamente di stagione, fornite dal Vivaio Fratelli Gramaglia, che non coltiva in serre... di conseguenza, come citato nel loro blog, “non chiedete il basilico d’inverno”...

La proposta è davvero ricca, variegata e anche insolita, avete mai sentito parlare della salvia all’ananas o della menta acquatica?

Le numerose piantine vengono amorevolmente curate da Mauro Rocca, botanico, con precedente esperienza in un vivaio.

Il menù, che cambia mensilmente, viene dettato dalle erbe disponibili al momento, quello della domenica a pranzo, che invece cambia settimanalmente, è dedicato ad un’unica erba, che viene inserita in tutti i piatti proposti. Questa idea del menù a tema è un’ottima occasione per raccontare agli ospiti presenti le peculiarità e proprietà dell’erba utilizzata.

In cucina trovate lo chef Luca Cislaghi, che vanta già affiancamenti stellati, tra i quali 4 anni nella cucina di Davide Oldani.

Quando gli ho chiesto cosa ne pensava della cucina molecolare mi ha risposto: “Alcune tecniche della cucina molecolare sono essenziali anche per la cucina tradizionale, ma credo anche che l’eccesso, in ogni campo, non sia mai positivo” sprizzando da ogni suo giovanissimo poro esperienza e professionalità!

Con lui, ai fornelli, Davide Mendosa, cresciuto esponenzialmente in questo primo anno di attività.

Sì, perché il primo compleanno è stato festeggiato a febbraio 2016, con soddisfazione di tutti.

In occasione di Orticola il 7 e 8 maggio (Giardini Pubblici Indro Montanelli – Palestro), verrà aperto “Il Giardino Segreto delle Arti” dove troverete Orto Erbe e Cucina in versione street food.

Orari e info:
lunedì chiuso
dal martedì al venerdì 08,00 – 15,00 e 19,30 – 24,00
sabato 08,00 – 16,00 e 19,30 – 24,00
domenica 10,00 – 16,00 e 19,30 – 24,00

tel. 02 83660716
info@ortomilano.it
 http://www.ortomilano.it/

 

Come in ogni puntata di questo viaggio, è la linea della metropolitana ad ispirare la mia ricetta: la linea è “la verde M2” dunque mi sono ispirata al verde e ad un ortaggio primaverile - il carciofo - e ho creato una ricetta perfetta per chi ama il carpaccio di pesce, unendo al pesce fresco della ricotta, i favolosi carciofi grigliati Valbona e della profumatissima menta fresca. Un velocissimo antipasto, molto fresco, già estivo, o un secondo leggero.

Ricco in ferro e povero in calorie, il carciofo rientra spesso tra i consigli nutrizionali anche per il buon contenuto di sali minerali (calcio, fosforo, sodio, potassio) e di alcune vitamine (A, B1, B2, C, PP).

Il principio attivo della cinarina, oltre a connotare il particolare sapore amaro, attribuisce al carciofo proprietà benefiche per la diuresi renale nonché per la regolarità intestinale

Segui il link e scopri la ricetta > http://www.valbona.com/it/ricette/secondi-piatti/carpaccio-di-tonno-con-...

 

A cura di Viviana Guaraldo (dal blog http://blog.giallozafferano.it/vivincucina)

Altri articoli