Anuga si conferma numero 1 per il settore globale del Food

01-10-17
Italy

La fiera dei record si chiude con un risultato straordinario: circa 165.000 operatori da 198 paesi. Export e innovazione sono i driver di crescita per l'industria alimentare mondiale.

Per molti espositori la 34ima Anuga è stata di gran lunga la migliore edizione: oltre 7400 aziende da 107 paesi hanno esposto per cinque giorni prodotti provenienti da tutto il mondo e in tutte le categorie, stabilendo un nuovo record. Circa 165.000 operatori da 198 paesi hanno approffittato di questa offerta unica per dedicarsi a sourcing, informazioni e ordini ai massimi livelli. [...]

Buyers stranieri in crescita: la partecipazione estera è stata elevata sia in termini di espositori (90% incidenza estera) che di visitatori, dove è cresciuta fino a raggiungere il 75% (nel 2015 erano il 68%). Le cifre relative ai visitatori provenienti dai paesi UE e dalla Svizzera sono state come sempre elevate; in particolare Italia, Spagna, Francia, Paesi Bassi si sono distinti per la crescita di questo indicatore. [...]. Ad Anuga l'industria alimentare orientata all'export ha quindi potuto raggiungere un pubblico specializzato internazionale e di qualità. Anche le innovazioni, come sempre in primo piano ad Anuga, hanno contribuito a generare nuovi impulsi e idee per il settore. Fra i temi trend di questa edizione vi erano bevande e alimenti proteici, novità in materia di 'superfood', ma anche tante nuove idee ready to go / ready to eat. I prodotti sostenibili e biologici restano in voga insieme a quelli vegetariani e vegani e le fonti alternative di proteine, come per esempio gli insetti, sono stati oggetto di dibattito anche sui media. [...]

Fari puntati sulle eccellenze italiane: Valbona, azienda veneta che da oltre 50 anni è specializzata nella lavorazione e trasformazione di verdure, ha portato anche quest'anno sul palcoscenico internazionali di Anuga i suoi prodotti che, rinomati per la loro indiscussa qualità e per l'elevato contenuto innovativo, hanno confermato l'azienda di Lozzo Atestino come uno dei protagonisti nel mondo vegetale. Grazie al suo grande bagaglio di conoscenze nella lavorazione e trasformazione di verdure, Valbona realizza referenze a proprio marchio e per oltre 60 marche private della GDO, fra Italia ed estero. L'azienda infatti è presente anche sul mercato internazionale da decenni, sia col marchio Valbona che come co-packer delle più importanti insegne estere: ''il 30% delle referenze che produciamo viene destinato alle 'piazze' internazionali - spiega Marco Pilenga, Direttore Commerciale Valbona - con l'obiettivo di raggiungere un perfetto equilibrio tra mercato interno ed export nei prossimi 5 anni''.

 

Stefania Lorusso