Carciofi di Puglia

19 Mag 2017
Carciofi di Puglia Valbona

Il carciofo è una pianta nota fin dai tempi antichi e molto diffusa in Italia, soprattutto in Puglia, Sicilia e Sardegna. La maggior parte della produzione è destinata al consumo alimentare, in particolare fresco o conservato, ma non va dimenticato l’importante impiego di questa pianta in ambito medicinale.

 

La stagione del carciofo

Il carciofo è una pianta erbacea perenne dalle cui gemme si sviluppano i getti chiamati carducci. Presenta un fusto di altezza varia, dai 50 ai 150 cm, dritto e robusto con grandi foglie alterne di colore verde intenso e piuttosto spinose. I fiori sono azzurri mentre il frutto ha una forma ovale, allungata di colore verde-grigio. Il suo ciclo naturale interessa il periodo autunno-primavera: in quanto pianta perenne essa entra in fase di dormienza durante l’estate per risvegliarsi in autunno. Tuttavia oggi esistono delle tecniche di coltura che permettono di stimolare il risveglio della piantina nel corso dell’estate così da avere frutti disponibili fino ad ottobre e novembre.

 

Una coltivazione sapiente

La coltivazione del carciofo richiede un terreno preparato con grande attenzione fino in profondità, umido dove però l’acqua non ristagni per evitare che la pianta sia attaccata da malattie funginee. L’esperienza dei contadini è importante non solo nella fase di coltivazione ma anche di raccolta: il frutto, infatti, deve essere raccolto nel momento esatto della loro maturazione, quando il capolino presenta  le giuste dimensioni e le punte sono ancora ben chiuse. La raccolta è fatta mano, in modo scalare, selezionando via via i frutti pronti e lasciando sulla pianta quelli acerbi perché possano essere raccolti in un momento successivo.

 

La nostra gamma di carciofi

In Italia ci sono diverse varietà di carciofo, le più conosciute e apprezzate sono sicuramente quella del carciofo romanesco (varietà tardiva primaverile), il carciofo violetto di Puglia (varietà dalla forma affusolata, ottimo da mangiare anche crudo) e il carciofo spinoso di Sardegna (dalla tipica forma appuntita ricca di foglie spinose).

Noi di Valbona amiamo particolarmente questo ortaggio, di cui lavoriamo molte varietà, dal carciofo violetto di Puglia fino al carciofo spinoso di Sardegna DOP.

Ci affidiamo ad esperti contadini che lo coltivano e lo preparano per noi con cura e attenzione, raccogliendolo dalle campagne e pulendolo dal gambo e dalle foglie più dure.

 

Poi, una volta ottenuto il cuore di carciofo, viene messo in fusti in una leggerissima salamoia e inviato al nostro stabilimento, dove, nel giro di poche ore, viene ricettato e messo in vaso. 

Altri articoli